Integrazione architettonica

L’attuale Conto Energia premia l’integrazione architettonica degli impianti fotovoltaici attraverso una differenziazione del regime di incentivazione.   Totale integrazione architettonica Gli incentivi massimi sono garantiti agli impianti totalmente integrati, cioè gli impianti in cui i moduli fotovoltaici sono parte integrante della copertura/parete e vengono utilizzati in sostituzione di tegole o altri elementi di chiusura.     Parziale integrazione architettonica Incentivi … Continua a leggere

Ritiro dedicato o scambio sul posto?

L’energia prodotta da un impianto fotovoltaico connesso alla rete elettrica può essere autoconsumata oppure immessa nella rete elettrica. Nel caso di impianti di piccola taglia, con una produttività inferiore o pari ai consumi delle utenze civili o industriali ad esso collegate, la scelta di stipulare una convenzione di scambio sul posto con il GSE è sen’altro la più indicata, in … Continua a leggere

Riferimenti normativi

Leggi e decreti   Normativa generale: Decreto Legislativo n. 504 del 26-10-1995, aggiornato 1-06-2007 Testo Unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e amministrative. Direttiva CE n. 77 del 27-09-2001: sulla promozione dell’energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato dell’elettricità (2001/77/CE). Decreto Legislativo n. 387 del 29-12-2003: attuazione della … Continua a leggere

Incentivi statali in Conto Energia

Gli incentivi statali in Conto Energia per la produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici premiano la produttività dell’impianto, riconoscendo una tariffa incentivante, variabile in base alla potenza e al grado di integrazione architettonica, per ogni kWh (kilowattora) di energia prodotta. Le tariffe in vigore per l’anno 2010 sono le seguenti:     Taglia di potenza dell’impianto Non integrato (€/kWh) … Continua a leggere

Glossario

Angolo di inclinazione (o di Tilt) Angolo di inclinazione del piano del dispositivo fotovoltaico rispetto al piano orizzontale (da IEC/TS 61836).   Angolo di orientazione (o di azimut) Angolo di orientazione del piano del dispositivo fotovoltaico rispetto al meridiano corrispondente. In pratica, esso misura lo scostamento del piano rispetto all’orientazione verso SUD (per i siti nell’emisfero terrestre settentrionale) o verso … Continua a leggere

Gli altri servizi per cui potete contattarci

– Certificazioni energetiche – Calcolo tabelle millesimali – Pratiche edilizie e catastali – Bonifiche acustiche di edifici (requisiti acustici passivi) – Valutazioni del clima acustico e Previsioni di impatto acustico – Classificazione acustica del territorio e piani di risanamento acustico – Piani urbanistici e territoriali – V.I.A. (Valutazione d’impatto ambientale) – V.A.S. (Valutazione ambientale strategica) – Modellistica ambientale – Sistemi … Continua a leggere

Impianto fotovoltaico: come funziona?

Il funzionamento dell’impianto fotovoltaico è basato sul cosiddetto “effetto fotovoltaico”, che consiste nella conversione diretta dell’energia solare in energia elettrica, attraverso l’interazione dei fotoni contenuti nella radiazione luminosa con gli elettroni di valenza di materiali semiconduttori come il silicio. Il dispositivo di base del processo fotovoltaico è la cella, generalmente composta da un sottile strato di materiale semiconduttore, rivestito anteriormente … Continua a leggere

Cos’è un’impianto fotovoltaico?

Un impianto fotovoltaico permette di trasformare direttamente l’energia solare in energia elettrica in corrente continua grazie all’effetto fotovoltaico. Tale fenomeno si manifesta nei materiali detti “semiconduttori”, usati anche nella produzione di componenti elettronici. Se si limita l’analisi ai soli prodotti commerciali, le tecnologie di realizzazione più comuni sono: Silicio monocristallino; Silicio policristallino; Silicio amorfo (film sottile). L’elemento base della conversione … Continua a leggere